Gli speciali de Il Nuovo Calcio - Master Prime Squadre
La relazione dell’allenatore in seconda della Nazionale Femminile, per il secondo anno consecutivo al nostro Master. Il mutamento delle peculiarità dei calciatori in relazione alla zona di campo occupata. Diverse proposte pratiche.

Leggi tutto...

Tattica
Una doppia analisi sui benefici delle partenze del gioco dai difensori centrali e dell’esecuzione di duelli 1>1, fatta su 21 partite della massima serie italiana. Cosa è emerso dallo studio dei numeri.

Leggi tutto...

Approfondimento precampionato

Una metodologia che spiega come organizzare più soluzioni in fase d’attacco sulle palle ferme con poco tempo a disposizione: ideale per tutte quelle squadre che si allenano due o tre volte a settimana.

Leggi tutto...

Speciale Master 2018 - Settore giovanile

L’intervento di Simeoni, in aula e in campo, che ha espresso i concetti chiave per sviluppare la fase d’attacco. La ricerca della parità numerica e l’importanza di lasciare liberi i giocatori di scegliere. Alcune proposte pratiche.

A concludere i due giorni dedicati all’approfondimento sul settore giovanile è Lorenzo Simeoni, lo scorso anno tecnico dei Giovanissimi sperimentali del Padova, quest’anno al Vicenza, dove coordina gli allenatori del vivaio e allena la squadra under 17. Abbonato alla nostra rivista dal 1992 – ci ha confessato – ne ha conservato tutti i numeri. Poi ha iniziato collaborare con Il Nuovo Calcio scrivendo diversi articoli e ora è relatore al nostro Master. Un allenatore a 360°, arricchito dalle esperienze come responsabile di Scuola Calcio e Settore Giovanile, in possesso del patentino Uefa A e anche preparatore atletico professionista.

Leggi tutto...

Gli speciali de Il Nuovo Calcio Master - settori giovanili
La lezione in aula e sul campo dei due tecnici inglesi, che ci hanno offerto uno spaccato dell’organizzazione d’Oltremanica e una modalità di allenamento che presenta aspetti interessanti.

Leggi tutto...

Gli speciali de Il Nuovo Calcio - Master settori giovanili

La relazione dell’allenatore della Primavera del Milan, che ha indicato le modalità operative adottate nel club di appartenenza. L’importanza di avere un’idea comune e del lavoro situazionale. Alcune proposte pratiche nelle quali è centrale il contributo fornito dall’estremo difensore.

Leggi tutto...

CONSIGLI PER GLI ALLENATORI
1 - Ricordare che il gioco in questa categoria è la prima modalità di apprendimento di qualsiasi gesto tecnico. Garantisce divertimento e concentrazione.
2 - La conduzione palla è uno dei primi “fondamentali” da insegnare, in quanto il continuo contatto col pallone stimola la sensibilità nella gestione dell'attrezzo.
3 - La presenza di avversari ricrea quell’imprescindibile contesto situazionale che aiuta in uno sport open skill quale il calcio.
4 - Il rapporto con il giovane calciatore deve essere sempre positivo, gratificante per entrambi. Un sorriso, un cinque, un “bravo!” stimolano i bambini a fare ancora meglio.
5 - Nell’insegnamento della conduzione è opportuno specificare in forma induttiva quando conviene effettuare “tanti tocchi” e quanto "pochi".

Leggi tutto...

L’utilizzo di questo nuovo attrezzo per il miglioramento della prestazione calcistica. Lo stimolo delle capacità coordinative e la qualità dei movimenti multidirezionali. Una ricerca sperimentale.

Leggi tutto...

Approfondimento attività di base - L’inizio stagione

Alcuni suggerimenti, da campo e organizzativi, per partire con il piede giusto nelle categorie dell’attività di base. A queste seguono più di 50 proposte pratiche curate dai nostri esperti per Piccoli Amici, Primi Calci, Pulcini ed Esordienti, oltre a un approfondimento di Lorenzo Di Iorio sui giovanissimi portieri.

Leggi tutto...

Speciale precampionato
Quali comportamenti adottare coi giovani portieri, ma anche con gli adulti per arricchire il loro bagaglio motorio e soprattutto tecnico. L’importanza delle percezione nell’allenamento situazione per i più grandi. Cosa fare (“Sì, sempre”) e quali errori non commettere (“Attenti a…”)

Il precampionato è un momento importante per lavorare coi numeri uno visto anche il maggior tempo a disposizione per allenarsi. Con quelli idealmente dagli Esordienti e dei Giovanissimi la tecnica è fondamentale, poi contano le situazioni e le percezioni dei portieri.

Leggi tutto...

La modalità migliore per effettuare un training efficace con i portieri nelle categorie Pulcini ed Esordienti. La necessità di modulare le proposte in base al numero di giocatori presente.

L’allenamento del portiere assume un ruolo centrale e sempre più rilevante nel contesto di squadra e deve essere sviluppato in modo da far emergere quelle qualità che risaltano il giovane numero uno.

Leggi tutto...

Quali esercitazioni analitiche e globali proporre e come integrarle con la squadra nel settore attività di base per i numeri uno.

Negli ultimi anni il ruolo dell’estremo difensore è sicuramente cambiato e la metodologia di allenamento specifica del numero uno si è modificata prevendendo una parte “importante” del training con il portiere inserito nel contesto squadra. Pertanto, è diventato fondamentale agire sia in forma “analitica” sia globale.

“Analitico”
La proposta analitica si pone lo scopo di automatizzare quelle gestualità che il portiere svilupperà nel tempo grazie alle continue ripetizioni delle sequenze motorie, che abitual- mente vengono insegnate nei primi anni di avvicinamento al ruolo. Parliamo sia degli aspetti tecnici e sia della loro appli- cazione in un contesto ridotto di gioco (situazione). Dal punto di vista tecnico, infatti, è necessario proporre esercitazioni con contenuti che possano migliorare le abilità già acquisite e che rappresentano le basi fondamentali di ogni giovane portiere.

Scopri di più sul numero di marzo: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo e digitale

Lo scritto di Katia Serra è incentrato sulle novità e i cambiamenti che vedranno coinvolto il mondo del calcio femminile. Infatti, entreranno in vigore nuove norme, che andranno a toccare gli orari delle gare, i criteri di retrocessione e promozione e l’accesso alla Women’s Champions League per quanto riguarda la Serie A.

Leggi tutto...

Quanto conta a inizio anno osservare le atlete per stilare un piano di lavoro funzionale alle loro esigenze e al modello di gioco che si intende proporre. Lo sviluppo delle componenti fisiche e l’importanza della comunicazione.

Leggi tutto...

Teresa Palopoli, come di consueto, ci porta nel mondo del calcio femminile, approfondendo questo mese la Serie B. Difatti l’annata regolare volge al termine, ma ad attenderci c’è un post-season davvero interessante. Infatti, le vincitrice dei 4 gironi dovranno affrontarsi in due match determinati da sorteggio in campo neutro e le due vincitrice approderanno in Serie A.

Leggi tutto...

Uno studio sulla capacità di ripetere sprint nel mondo del calcio femminile. La ricerca scientifica conferma l’importanza di allenare in modo corretto questa capacità con le donne.

Il calcio femminile è un movimento che sta crescendo sempre più in termine di numeri e attenzione del pubblico e dei media in generale. Uno studio della UEFA (2017) ha evidenziato un incremento del 34% dal 2000 ad oggi del numero delle giocatrici, con 6 paesi (Inghilterra, Francia, Germania, Paesi Bassi, Norvegia e Svezia) che hanno più di 100.000 atlete.

Leggi tutto...

Lo scritto di Manuel Gallelli che ha indicato le modalità operative per il traino con la slitta in base all’obiettivo dell’allenamento.

Leggi tutto...

TERZA PARTE
Quali possono essere i valori di riferimento di un settore giovanile professionistico ottenuti grazie all’utilizzo dei GPS. L’analisi portata avanti dalla Juventus.

Concludiamo con questo terzo articolo la spiegazione del metodo sviluppato alla Juventus riguardo il monitoraggio dei carichi di lavoro, iniziata con l’analisi di affidabilità e precisione dei sistemi GPS (scritto apparso sul numero di giugno, pagina 68) e continuata a luglio (numero 305 de Il Nuovo Calcio, pagina 92) con la proposta del nostro modus operandi in termini di parametri e di livelli di analisi da utilizzare. In questa terza parte riportiamo i valori medi di riferimento delle nostre categorie del settore giovanile e della prima squadra femminile (PSQF), laureatasi Campione d’Italia alla sua prima partecipazione nella Serie A.

Leggi tutto...