Agosto

  • Archiviato il Mondiale Russia 2018 con la seconda “stella” per la Francia, in questo mese inizierà il 117 campionato italiano con un sapore e un’aspettativa particolari. Vi sarà infatti il debutto del 5 volte pallone d’oro, vincitore di 3 Champions consecutive (5 totali), colui che è considerato attualmente il giocatore più forte al mondo, Cristiano Ronaldo. L’acquisto da parte della Juventus del campione portoghese, al di là dei valori tecnici che la renderà ancora più favorita per la corsa allo scudetto e, per alcuni, anche per la Champions, avrà una ricaduta importante su tutto il movimento calcistico italiano. Sia a livello economico sia di immagine. Infatti, con tale mossa abbiamo l’opportunità di riavvicinarci a tornei seguitissimi come quello inglese e spagnolo. E a primeggiare in Europa. Questo grazie anche al rientro in Italia di un tecnico del calibro di Carlo Ancelotti e a quattro squadre in Champions.

  • Un numero differente dal solito, almeno nella sua organizzazione visto che abbina i mesi di agosto e settembre. Come spiegato nell’editoriale dal direttore Ferretto Ferretti questa scelta nasce da esigenze dovute allo stravolgimento dell’organizzazione causato dal virus. All’interno delle pagine è possibile trovare un ricco approfondimento dedicato alla preparazione precampionato sia per gli adulti sia per i giovani e i bambini. Gruppi di lavoro con professionisti di ogni settore si sono ritrovati e hanno dato vita a un confronto dal quale sono scaturite indicazioni e proposte per riprendere al meglio la prossima stagione, a seguito dello stop forzato che abbiamo subito nei mesi scorsi.

  • Agosto è sempre stato il mese dell’avvio della preparazione. Nei primi giorni partivano le squadre delle categorie più alte tra i dilettanti, successivamente tutte le altre. I professionisti sudavano già da tempo. I giovani si apprestavano a incominciare, mentre a settembre c’erano i primi allenamenti della stagione per l’attività di base. Di conseguenza luglio era il mese delle “riflessioni” e delle pianificazioni (e via di tabelle e programmi) per i tecnici degli adulti, mentre per i mister dei giovani i piani operativi venivano posticipati di una trentina di giorni. Ma il “virus” ha stravolto un po’ tutto, compresa la nostra “organizzazione”. Ecco che, per restare al passo con il cambiamento dettato da quanto accaduto, abbiamo pensato a un unico numero, doppio (agosto-settembre) più ricco (132 pagine) per incentrare l’attenzione sul precampionato. E non solo: anche su Champions (maschile e femminile) ed Europa League, che si disputeranno in una forma originale, unica proprio ad agosto (nell’articolo di Yvonne Alessandro tutti i calendari). Cari abbonati, non preoccupatevi: la vostra sottoscrizione sarà allungata automaticamente di un mese!

  • Siamo giunti ad agosto, un mese che per la gran parte dei lettori significa vacanza, un periodo più tranquillo, in cui si ha più tempo a disposizione. Cosa c’è di meglio che fare una bella lettura, che può fornire spunti di riflessione interessanti, sotto l’ombrellone?

    Su questo numero troverete le prime relazioni dei nostri Master. Per i Settori Giovanili vengono illustrate quelle di: Ivan Zauli, che ha affrontato il tema relativo alla costruzione dei gesti tecnici, Andrea Biffi, che ha trattato i duelli e le finte protagonisti del suo nuovo libro, Alessandro Limone, che si è incentrato sulla gestualità del passaggio, e Filippo D’alesio, che ha focalizzato l’attenzione sul gioco come mezzo di apprendimento.

  • Il richiamo è alla suggestiva intervista che Andrea Pirlo ha rilasciato a Cesare Barbieri, a pagina 14. Campione del Mondo e di tutto, considerato uno dei centrocampisti più forti di tutti i tempi, ha rivissuto con noi il suo passato e indicato i piani per il futuro.

  • La copertina è chiaramente estiva, parla di spiaggia, di sabbia, di mare… e di calcio! Perché le ultime idee per pianificare al meglio la stagione, quelle intuizioni che possono fare la differenza, oppure l’aggiornamento last minute possono trovare spazio anche… sotto l’ombrellone. Non fermiamoci mai, non stacchiamo la spina completamente, teniamoci sempre qualche momento di riflessione sullo sport che tanto amiamo.

Magazine in Edicola