Europei Under 21

  • Inghilterra e Francia combattono, la formazione inglese segna per prima al 55' su magia no-look di Foden, ma la Francia ci mette del suo, sbagliando 2 rigori con Dembelé e Aouar. Il momento della redenzione arriva in extremis e i transalpini ribaltano tutto 2-1 con Ikone e l'autorete di Wan-Bissaka.

  • Sperare non costa nulla, ma in questo caso non serve a molto. L’Italia esce malconcia da questi Europei U21, rappresentando una sconfitta sportiva in tutto e per tutto. Francia e Romania si accontentano del pari, dandosi una mano a vicenda per accedere più agevolmente alle semifinali. Una partita senza troppe emozioni e occasioni, con i romeni che diventano primi del girone grazie alla miglior differenza reti rispetto ai francesi (+5 vs +2), invece i transalpini passano come migliore seconda del torneo.

  • Fabian Ruiz e Dani Olmo si prendono la rivincita dopo la sconfitta del 2017, abbattendo 2-1 la Germania. L’Italia si mangia le mani: aveva battuto gli iberici alla prima gara.

  • Il cammino della Francia si ferma qui, in semifinale. Il rigore repentino di Mateta è solo un’illusione e la Spagna vince, pareggiandola prima con Roca al 28’, poi sorpassando i transalpini su penalty di Oyarzabal. Gara chiusa al 47’ su tap-in vincente di Dani Olmo, con Mayoral che si aggiunge alla lista marcatori della serata. Appuntamento finale assolutamente da non perdere domenica alle 20.45: Spagna e Germania si contenderanno il titolo.

  • L'Italia tira un sospiro di sollievo, almeno per il momento. I danesi battono 2-0 la Serbia, ma non basta per proseguire il cammino lungo questa competizione: gli azzurri sono ancora in vantaggio per differenza reti. L’esito di stasera tra Romania e Francia sarà l’ago della bilancia che segnerà la sorte dei ragazzi di Gigi Di Biagio.

  • Brutta caduta dei ragazzi di Gigi Di Biagio: il predominio territoriale non sortisce effetto, la Polonia innalza la barriera e trova il gol-vittoria su tiro al volo di Bielik. Di chance gli azzurri ne hanno avute, ma non sono state sfruttate; ad aggravare ulteriormente la situazione il palo colpito da Pellegrini nel secondo tempo.Insomma, una sconfitta che crea apprensione: sarà obbligatorio vincere la prossima contro il Belgio, già eliminato e senza nulla da perdere, per poter sperare di accedere alle semifinali. Ma forse non basterà..

  • Notte stellare a Bologna per l’Italia U21 targata Di Biagio. L'esordio agli Europei di categoria contro la temuta Spagna è stato intenso e carico di emozioni: sotto dopo appena 9’ per magia di Ceballos, gli azzurri trovano parità e rimonta grazie alla doppietta di Chiesa e al rigore di Pellegrini.

  • Gli “azzurrini” hanno vinto per cinque volte il titolo e, in questa edizione casalinga, puntano alla sesta affermazione. La squadra è di assoluto valore, forse una delle più forti degli ultimi anni, tant’è che molti giocatori sono stati impiegati anche dal CT Mancini. Cesare Barbieri e Alessandro Zauli ci hanno introdotto a questa manifestazione attraverso un lungo viaggio a ritroso, nelle edizioni conquistate dalla nazionale italiana che hanno visto come protagonisti tra gli altri: Zenga, Vialli, Nesta, Cannavaro, Totti, Pirlo, Gilardino, De Rossi e un allenatore come Cesare Maldini (Ne ha vinti 3 consecutivi, 92’-94’-96’).

    Gli avversari del girone saranno Belgio, Spagna e Polonia, ognuna delle quali racchiude al suo interno numerose “stelline”. Nel raggruppamento B, che appare più morbido, si affronteranno Germania, campione in carica, Austria, Serbia e Danimarca, mentre il gruppo C, che forse è il più equilibrato, vedrà come protagoniste Inghilterra, Francia, Romania e Croazia.

  • L’Italia fa il suo, vincendo 3-1 col Belgio, ma ora è tempo di calcoli. Il largo successo della Spagna per 5-0 sulla Polonia conferma la Roja al primo posto del girone. Gli “azzurrini” invece non possono più far nulla: largo ai gironi delle avversarie, con la speranza di potersi qualificare come migliore seconda.

Magazine in Edicola