luglio

  • Quasi un ritorno alla normalità. Questa l’affermazione che si può annunciare in questi giorni dopo aver visto tornare in campo i professionisti. Sicuramente siamo ancora lontani dal poter sostenere di aver ritrovato la nostra quotidianità, che arriverà solo quando anche i dilettanti e i nostri giovani e bambini saranno potuti tornare in campo, ma nel frattempo iniziamo a godere della ripresa dello sport che amiamo.

  • Finalmente si prospetta una stagione… normale. E la programmazione per l’annata 2021-22 per l’allenatore non può che iniziare adesso. Niente di definitivo, ci mancherebbe, la moderna metodologia dell’allenamento è in itinere, però i primi concetti possono essere abbozzati proprio in questo periodo.

    Tutto ciò ci fa r espirare un’aria nuova, ci fa ritornare alle abitudini passate quando a luglio/agosto l’allenatore andava a ricercare aggiornamenti o confronti per organizzare efficacemente il precampionato. Anche la fase finale dell’Europeo che si sta disputando in questi giorni va in questa direzione: vedere stadi pieni, seppur al 25% (ma la voce dei tifosi non ha fatto percepire la differenza), è un’emozione unica, un’abitudine persa. Insomma, la nostra “vecchia normalità” sta tornando!

    Ecco che in quest’ottica abbiamo strutturato i 3 mesi estivi della rivista: luglio incentrato sul preseason degli adulti, agosto per le categorie agonistiche del vivaio, settembre per l’avvio dell’attività dei più piccoli.

  • È passato poco più di un mese dalla conclusione di tutti i campionati ed eccoci pronti a pianificare la nuova stagione, una nuova avventura che ci vedrà protagonisti per i prossimi 10 mesi. E la programmazione, o meglio i primi pensieri sull’annata alle porte, sono proprio l’obiettivo di questo periodo dell’anno. Per stimolare le varie riflessioni sull’argomento, per dare degli spunti operativi, per fornire “materiale” da campo abbiamo preparato la “nostra” preparazione per le prime squadre: più di 60 pagine sul precampionato per i dilettanti.

    Certo, siamo consapevoli che sia un “piano di lavoro teorico”, infatti vuole essere unicamente un “canovaccio”, una traccia, un’idea, una sollecitazione affinché ogni allenatore strutturi il proprio programma di allenamenti. Le attenzioni da avere sono numerose e ve le ho elencate nell’articolo d’apertura che ho scritto in prima persona, ma il caposaldo è uno solo: non basta lavorare in questo periodo per vivere di rendita tutto l’anno.

    Cosa vi abbiamo consigliato? Innanzitutto le tabelle, che sono una sorta di linea guida su ciò che bisogna fare. È importante, poi, che ognuno le adatti alle proprie esigenze. I nostri autori hanno incentrato l’attenzione su: fase di possesso, di non possesso, palle inattive, test, capacità metaboliche, di forza, di rapidità, small-sided games e alimentazione. Due approfondimenti anche per chi allena i portieri e nel calcio femminile. C’è veramente tutto!

  • Dopo poco più di un mese dalla fine dei campionati è già tempo di programmare e iniziare la nuova stagione agonistica. A tal proposito, in questo numero, vengono proposti differenti articoli che hanno come focus il periodo preparatorio. Alessandro Di Giovanni, esperto di movimento e docente ai corsi preparatori a Coverciano, propone alcune sequenze di lavoro da svolgere nel periodo di transizione, così da presentarsi al rientro in buone condizioni fisiche, oltre alla possibilità di lavorare su alcune carenze riscontrate nel corso della stagione appena trascorsa.

  • Questo è l’argomento “caldo” del mese di luglio. I club professionistici si apprestano a cominciare la nuova stagione, mentre i mister dilettanti stanno pianificando i lavori da proporre alla propria rosa. Ecco allora più di 50 pagine dedicate a questo tema, in cui i diversi collaboratori hanno affrontato la preparazione precampionato a 360º: consigli fisici e tecnico-tattici per adulti e settore giovanile, senza dimenticare i più piccoli, il calcio femminile e i portieri, non tralasciando nemmeno l’alimentazione. In particolare, Alessandro Recenti, a pagina 38, ha posto l’attenzione all’organizzazione dell’inizio di stagione dal punto di vista tecnico-tattico, da modulare in base al modello di gioco scelto.

Magazine in Edicola