master 2018

  • 23-24 Giugno 

    Museo del Calcio Coverciano

    Metodologie italiane e straniere per allenare dai Piccoli Amici agli Allievi

  • Master settori giovanili
    L’intervento del coordinatore dell’attività di base della Lazio verte sui comportamenti da tenere nelle prime fasce del settore giovanile e incentra l’attenzione sulle situazioni di gioco.

    Sabato pomeriggio inizia la lezione in aula il giovane coordinatore dell’attività di base della Lazio, Stefano Pasquinelli. Stefano parla di “unità minima fondamentale”, definendola come una situazione di gioco semplice che racchiude tutti gli elementi fondamentali di tipo tecnico e tattico individuali di base del calcio. Nella sua spiegazione parte dall’uno contro uno, nel quale si ritrovano dominio della palla, finte, conduzione, tiro in porta (in caso di finalizzazione a rete), dribbling, difesa della palla e presa di posizione. Quasi tutti gli obiettivi da perseguire nelle prime fasce d’età. Aggiungendo la trasmissione, la ricezione e lo smarcamento, altre finalità determinanti da ricercare, si può passare al due contro uno.

    Scopri di più sul numero di agosto: in edicola e disponibile anche attraverso abbonamento cartaceo o digitale

  • Gli Speciali de Il Nuovo Calcio - Master Prime Squadre
    L’intervento al nostro incontro di aggiornamento di mister Zenga, che ha espresso il suo metodo di lavoro, analizzando il ruolo dell’allenatore a 360°. Alcune proposte pratiche e il ritiro pre-campionato.

    L’analisi della metodologia di lavoro di Walter Zenga, indimenticabile numero uno dell’Inter e della Nazionale, allenatore Uefa Pro, nella stagione 2017-18 al Crotone, parte dalle differenze riscontrate nei vari paesi dove ha allenato (un giramondo il tecnico milanese), con un focus sulle diversità che vi sono fra Italia e Inghilterra.

Magazine in Edicola