Foto: Italy Photo Press

Editoriale
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Lo sappiamo: le tempistiche editoriali sono inflessibili. Non ci hanno permesso di analizzare l’Europeo durante il suo svolgimento e ora siamo un po’ in ritardo nel fare i complimenti a tutti gli Azzurri per l’incredibile successo di Wembley. Certo, a giugno abbiamo dedicato una copertina benaugurante a Roberto Mancini e, soprattutto, un illuminante articolo di Lele Adani che parlava del CT, analizzando il suo percorso sportivo e umano e quanto di “grande” aveva incominciato con la Nazionale.


La vittoria europea rappresenta, a mio avviso, ancora una volta la forza tutta italiana di uscire dalle difficoltà nel modo migliore. È successo nel 1982 quando le polemiche dilaniavano Bearzot e i suoi ragazzi, nel 2006 in seguito a Calciopoli e ora dopo una non qualificazione al Mondiale e… una pandemia. Questa ha colpito tutti, sicuro, però non era facile una ripartenza così alla grande. L’abilità di Mancini è stata proprio quella di dare tranquillità all’ambiente, vedere lontano costruendo una “squadra vera” e coesa che ha proposto un bel calcio. Ora, però, non possiamo fermarci: siamo tanto bravi a uscire da situazioni problematiche quanto a sederci sugli allori.

Il campionato poi è alle porte, tra tre settimane riparte la Serie A, con un nuovo format, quello di un calendario non speculare, dove la prima d’andata non corrisponde alla prima di ritorno. Due allenatori protagonisti del nostro Master Prime Squadre (il numero si apre con il sunto di quanto avvenuto a giugno) hanno raggiunto la massima serie, parlo di Dionisi e Zanetti, mentre Italiano – dopo la salvezza con lo Spezia – siederà sulla prestigiosa panchina della Fiorentina. La “nostra nuova generazione” di allenatori è sugli scudi! Anche se sono tornati sulla breccia in quest’annata 2021-22 tecnici esperti come Allegri, Mourinho, Sarri e Spalletti… per non parlare di Ancelotti al Real Madrid. Insomma, sarà un campionato e una Champions tutta da seguire.

Le categorie “top” dei dilettanti, invece, ripartono proprio in questo mese, con la speranza di arrivare fino a maggio-giugno; abbiamo già preparato uno speciale per il loro precampionato, in questo numero invece spazio a quello del settore agonistico, con 20 pagine specifiche. La copertina è su Bielsa: Carlo Pizzigoni, nelle prossime pagine, ci racconta un’altra sfaccettatura, quella di Leeds, del Loco. Il suo libro della collana Gli Unici sull’allenatore argentino è un successo pazzesco: le vendite in tre mesi hanno superato le 5.000 copie, gli attestati di stima ricevuti in redazione da professionisti di assoluto valore sono stati innumerevoli. A proposito… sul prossimo numero, quello di settembre, un articolo sempre di Carlo vi farà intuire chi sarà il protagonista della seconda opera di questa collana. Seguiteci come sempre!

Magazine in Edicola