I numeri della serie A
Typography
  • Smaller Small Medium Big Bigger
  • Default Helvetica Segoe Georgia Times

Analisi statistica della partita 
[Dati forniti da InStat - www.instatfootball.com]

Il dato relativo al possesso palla nei 90 minuti ha mostrato equilibrio: 51% per l’Inter e 49% per la RomaL’Inter ha portato 115 attacchi, contro i 97 della Roma. I locali hanno attaccato con 83 sviluppi offensivi manovrati, 20 attacchi in contropiede e 12 sui calci piazzati, la Roma ha fatto registrare un dato di 68 sviluppi offensivi manovrati, 22 attacchi in contropiede e 7 sui calci piazzati. Sono stati 11 i tiri per la Roma e 12 quelli dei locali. L’Inter ha effettuato ben 23 cross, ma solo 4 precisi, mentre la Roma è arrivata al cross 5 volte con 3 precisi. L’Inter ha battuto 10 corner contro due dei giallorossi. Due cartellini gialli per parte. 

La Roma è partita forte, con un possesso del 58% nel primo quarto d’ora di partita, andando al tiro ben 4 volte contro un tentativo dei locali. Nei successivi 30 minuti della prima frazione la squadra di casa ha cercato di reagire allo svantaggio con un possesso medio del 54%, la Roma ha fatto ricorso in questo periodo a ben 9 falli in mezzora, di cui però ben 7 nella metà campo avversaria. Nel secondo tempo la prima mezzora ha visto i locali mantenere un possesso del 61% con ben sei tentativi di tiro cui la Roma ha risposto con due tiri dei quali uno è valso il raddoppio, poi nel quarto d’ora finale i giallorossi hanno mostrato lucidità mantenendo una gestione palla del 58%. 

L’Inter ha attaccato di più dalle fasce: 36 attacchi da sinistra e 40 da destra, 27 dal centro. La Roma ha attaccato con equilibrio: 32 attacchi dal centro e 29 sia da destra che da sinistra. 

L’Inter ha effettuato 493 passaggi con il 79% di precisione, mentre i giallorossi ne hanno effettuati 490 con l’80% di precisione. Sono stati 125 i passaggi preparatori dei locali contro i 98 degli ospiti, superiorità ospite nel dato dei costruttivi (375 a 340 per i giallorossi). L’Inter ha tentato 28 passaggi incisivi/chiave di cui 16 precisi: contro 17 tentati degli ospiti di cui 11 precisi. L’Inter ha effettuato 35 passaggi lunghi contro 41 della Roma

La Roma ha prevalso nei contrasti bassi con il 52% di vinti e ancor di più nei duelli aerei con il 62% di vinti. Migliore il dato ospite nell’aggressività in fase di non possesso: con 76 palloni vaganti conquistati per i nerazzurri e 78 per la Roma; superiorità ospite anche nel dato dei palloni intercettati: 61 a 57 per i giallorossi. 

Il giocatore dell’Inter che ha ricevuto più passaggi è stato Gagliardini con 55 seguito da Kondogbia con 40. L’Inter ha mantenuto un maggiore possesso palla per lunghi tratti del match ma ha effettuato ben 125 passaggi preparatori, trovando con difficoltà la verticalizzazione profonda. Infatti la linea di passaggio più battuta è stata quella da Medel a Murillo con 13 passaggi, seguita da quella da Gagliardini a Kondogbia con 12. Da sottolineare come Joao Mario sia riuscito poco a dialogare con il centravanti Icardi, infatti sono stati solo tre i passaggi dal portoghese all’argentino, e solo uno da Icardi a Joao Mario. In difficoltà anche Brozovic che ha giocato di fatto solo con Perisic (14 passaggi nelle due direzioni), completando in 55 minuti solo 25 passaggi precisi. Candreva ha effettuato più cross di tutti i compagni: 7. 

Nella Roma il più cercato dai compagni è risultato essere Dzeko con 59 passaggi ricevuti, seguito da Strootman con 50.Il maggior numero di attacchi al centro per i giallorossi è dovuto proprio alla capacità di smarcamento di Strootman, sempre diagonale rispetto al portatore, ha ricevuto di più da Peres (11) e da De Rossi (10), verticalizzando ben 10 volte con precisione per DzekoNainggolan ha dato sbocco alla manovra a sinistra, ricevendo da Juan 11 passaggi, riuscendo poi a non tornare indietro ma a servire ben 7 volte Dzeko e 6 volte Salah.